Della materia di cui sono fatti i sogni

Ho perso il conto dei siti e dei blog che ho messo in piedi da quando mi dotai di una connessione internet, tutti progetti che, sulla carta, nascevano per restare e poi svanivano nel giro di pochi mesi.

Voglio affrontare questa cosa come se fosse temporanea, un piccolo sfogo, un’uscita dal buio per poi rituffarcisi e sparire, come materia che si getta in un buco nero, senza aspettare l’invito.
La stessa materia con cui ho composto i miei sogni, tanto ambiziosi quanto effimeri, paradossi possibili in una realtà fatta di idee e fantasie che spesso litigano tra loro.
Ora mi trovo a scrivere qualcosa, pratica quotidiana e non sempre artistica. Creativa. Ma è quello che preferisco, distogliere lo sguardo da questa scrivania e persino dalla finestra, concentrandolo esclusivamente all’interno: le mani andranno da sole.
Farmi risucchiare dal vortice dei pensieri, delle fantasie e delle sensazioni, questa è l’idea. Empatia col tutto e il nulla al centro a far da fulcro, un ingranaggio astratto capace di esprimere ogni cosa e al tempo stesso potrebbe starsene zitto, laddove però il silenzio varrebbe mille discorsi.

E dove sta la Terra? Il centro caldo, praticamente innocuo, ove poggiare i piedi alla ricerca disperata di un terreno stabile. Ovunque e da nessuna parte. E’ lontano dalle elucubrazioni e dai viaggi del cuore e della mente, ma abbastanza vicino da richiamarlo, all’occorrenza.
E’ una pietra, a cui potrebbe seguirne un’altra e forse no. Ha importanza? Ciò che conta è che i sogni continuano a vivere, di una materia ignota, anche quando l’età incalza, anche quando tutto sembra orientato a una conclusione lineare.
Deviare si può. Con la forza, spingendo vigorosamente, con delicatezza, rivolgendo quei sogni altrove. L’importante è che restino vivi.

La materia di cui sono fatti i sogni ha la consistenza dell’aria, ma profuma come una rosa selvatica siderale.

Annunci

Un commento su “Della materia di cui sono fatti i sogni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...