La Fantastica Avventura (III)

Parte III: A chi tocca raccogliere gli uteri?

A chi tocca raccogliere gli uteri? Alla domanda seguirebbe un terribile silenzio, di quelli che nascono quando, in presenza di dubbio, si aggiunge il peso dell’atrocità. Eh già, ci sono persone a cui toccano lavori di merda e altre cose così, come dire, situazioni imbarazzanti ma che ti toccano, azioni da compiere ma che ti toccano, parole da dire ma che ti toccano.
Raccogliere gli uteri toccava a me, a proposito di lavori di merda.
Al di là di possibili esagerazioni, immaginate che mentre state tutti belli assorti nel vostro amato e produttivo lavoro arriva uno che vi dice “Ah, allora da lunedi sei con noi”.
Uh?
“Sei nei nostri turni, da lunedi”
Ma… oggi è venerdi.
“Appunto”
Appunto. Dov’è il mio capo? In autostrada, sta andando in montagna. Lo chiamo, chiedo spiegazioni.
“Eh, sì, te lo volevo dire…”
Lo immagino, immane testa di cazzo.
C’è un po’ di casino, manca la gente e allora prendono uno e lo schiaffano a riempire un buco. Il tuo capo (quando torna) ti fa sedere e ha pure la faccia di culo di dirti che questa roba si chiama job rotation. La New Economy non accetta le parole “Sfruttamento” e “Precarietà”, troppo proletarie, così le ha riassunte nel termine “job rotation”, che fondamentalmente vuol dire che ti si usa spostandoti un po’ dove cazzo gli va finché non servi più, però fa figo dirlo.
L’assistenza tecnica aveva un buco e io ero il punto nero adatto a occuparlo, così come lo poteva essere chiunque altro. Ma io sono sfigato e quindi ero prima di lui sulla lista.
Cosa c’è di bello nel fare assistenza tecnica da noi? Che devi stare tre ore a convincere un cliente a digitare tasti e a muovere cavi, poi glielo devi far fare. Alla quinta ti chiede l’invio di un tecnico, alla sesta desisti e gli apri una pratica di intervento. Alla cinquantesima gli addetti te la rimandano indietro dicendo che non gli hai fatto controllare il colore del bottone delle mutande. Alla cinquantaquattresima tu senti il disgraziato e scopri che porta slip senza bottoni, alla cinquantaseiesima (cioè dopo che ha finito di insultarti) lo scrivi nella pratica, rimandandola indietro. Alla settantacinquesima questa torna con la richiesta di controllare la piega del calzino, così all’ottantesima risentite il disgraziato, all’ottantaduesima (quando finisce gli insulti) gli fate la domanda, altra oretta di improperi vari e assortiti e rigorosamente a sfondo sessuale e arriva la risposta e finalmente all’ottantacinquesima (per ovii motivi) rimandate la pratica al mittente. Alla centoventesima ora questa ve la ritrovate ancora tra le palle con la richiesta di misurargli il diametro del buco del culo. Alla centoventesima ora e un minuto sulla pratica compare la scritta “Contatto Fallito” e alla duecentesima questa viene chiusa per disdetta del cliente.
Anche questa è stata facile, una volta capito il metodo. Poi c’è sempre l’alternativa, basta trovare la spina, il rospo, il niubbo, il principante, l’ultimo arrivato insomma che ancora ci crede e farlo lavorare al posto proprio (dopotutto i vostri capi funzionano così); con un po’ di fortuna potrete anche trovare il tempo per lumacare la collega carina, che male non fa.
Dopo un po’ di questa vita di merda ne ebbi abbastanza e chiesi il trasferimento, ma non avanti, bensì indietro (stavo già cominciando a capire).
“Guarda” mi sentii dire “è un’eccezione” è un’eccezione chiedere trasferimenti “però ci sarebbe questa cosa, bla bla bla, che è un’opportunità per crescere professionalmente…”
FERMI TUTTI
Segnatevi queste due parole: CRESCITA PROFESSIONALE.
Credetemi, altro che sedute ipnotiche, droga, colla e altra roba che potesse danneggiarmi i neuroni o alterarmi cicli psichici fondamentali, quando entrano in testa queste due stramaledette parole è peggio di un virus: siete fottuti.
Avrete capito che nella New Economy viene usato un linguaggio alternativo ai comuni mortali, alla lingua italia,a alla grammatica e al buonsenso. Queste due parole derivano da tale approccio linguistico e nel prossimo capitolo vi spiegherò perché.

(Fine terza parte)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...