La libreria, ritorno di fiamma

Dopo troppo tempo trascorso tra i vari Amazon e IBS mio cugino mi commissiona Notturno di Asimov e Blade Runner, ma sono esauriti. Decido di tornare alla cara, vecchia libreria.

Chiedo Notturno di Asimov, non trovandolo nel caotico dispiegamento di testi esposti assolutamente senza criterio (manco in ordine di colore). Questa cerca e mi fa “Notturno di Chopin le va bene?”. No, signora, non le ho chiesto Parmacotto, volevo Notturno di Asimov “Asino?” NO, ASIMOV!
“Eh, non ce l’ho”
Blade Runner ce l’avete?
“Come si scrive?” b-l-a-d-e (spazio) r-u-n-n-e-r “Ma staccato?” sì, staccato.
“Eh, non ce l’ho”
Si possono ordinare?
“Ma certo” mi fa “però venga qui ad aiutarmi” O__O
Giro il bancone e immette “blade runner” e io le faccio scendere l’elenco finché non troviamo l’edizione economica.
Poi è la volta di “Notturno”.
“E’ questo?”
No, signora, ho detto Asimov (e che cazzo, c’è scritto AUTORE in alto), giriamo tre pagine e lo troviamo. Ordine effettuato.

A me dispiace quando chiude una libreria, ma cinicamente mi chiedo se alcune, invece, non se lo meritino. Intanto attendo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...