Consigli Non Richiesti Atto V: Caro lettore ti scrivo

Consigli Non Richiesti Atto V
Caro lettore ti scrivo
ovvero
‘Io leggo solo best-seller’

scream

Caro lettore ti scrivo, così mi distraggo un po’. Siccome sei abbastanza lontano, ti scrivo sul blog. Da quando hai comprato l’ultimo libro di Dan Brown c’è una grossa novità: l’anno vecchio è finito, ma c’è sempre qualche casino che non se ne va.
Si esce poco la sera perché c’è la partita in TV, anche la domenica, col vicino non si parla più se non per litigare e a quelli che hanno niente da dire te li trovi sempre sotto casa con lo stereo della macchina a palla. Alle cinque del mattino.
Ma la televisione ha detto che il nuovo anno porterà una trasformazione, sono le solite cazzate ma qualcuno ci crederà: usciranno tre inediti sotto Mondadori e anche se saranno ciofeche venderanno come il pane, ogni Cristo scenderà dalla croce per cambiare pianeta, disperato, e anche gli uccelli faranno ritorno, entrando dalla porta di servizio.
Ci sarà da leggere tutto l’anno, specie d’estate, sordi e muti sfoglieranno le pagine dell’allegato di Panorama e penseranno che sia tutto ciò che l’editoria moderna sia in grado di offrire. Nel tempo libero si farà l’amore, ma siccome la poesia non vende sarà un po’ meno romantico, e il prete che vorrà sposarsi dovrà attendere la prossima enciclica, che gli spiegherà (ancora) l’importanza del celibato, ma il Papa vende sempre.
Vedi caro lettore cosa ti scrivo e ti dico, e come sono contento di essere qui in questo momento, un po’ incazzato, lo ammetto, ma provo comunque a riderci sopra. E se quest’anno poi passasse in un istante forse nemmeno me ne accorgerei, e tu con me, alla fine sono solo parole su una bacheca che nemmeno esiste.
L’anno che sta arrivando tra un anno passerà e io, mio malgrado, mi sto preparando: ma questa non è una novità, lo faccio ogni volta sperando che serva.

Caro lettore, l’estate si avvicina e sotto l’ombrellone qualcosa leggerai. Ascolta un cretino e soprattutto ascolta un consiglio non richiesto: entra in libreria prima di partire, chiedi qualche libro di esordiente e portalo con te, leggi e riscopri un vecchio piacere che sfumature di grigio, eclissi e cospirazioni ti hanno portato via. La buona letteratura esiste ancora, ma devi trovare la forza di non guardare quel bollino, perché ‘best-seller’ ce lo posso scrivere anch’io sul Giornalino di Giamburrasca e non vuol dire nulla.
Fai pace col tuo cervello, concediti qualcosa che valga la pena leggere. E se il nome dell’autore non è americano tanto meglio: non sopporterai traduzioni di merda e leggerai in un corretto italiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...