L’opinabile caso delle ferie Parte I

Gentili ospiti, gentili viandanti e capitani di vascello, probabilmente non ve ne importerà granché ma me ne vado in ferie sino a inizio luglio. Bravi, solo una settimana, in cui andrò a prendere peso in quel di Grottammare.

Ho così pensato, giusto perché altrimenti non sarei io, di riportare la storia di questo bel comune.

Grottammare ha origini antichissime. Vi sono tracce antropiche risalenti al neolitico. Sul suo territorio è stata scoperta una necropoli picena risalente al VII-V secolo a.C.

Possesso nel Medioevo dell’Abbazia di Farfa, fu dato a Fermo nel 1214 da Aldobrandino d’Este. Tra il XIII e il XVI secolo fu a lungo contesa tra Fermo ed Ascoli. L’attuale impianto di mura fortificate risale proprio al XVI secolo, caratterizzato da violente contese con le comunità vicine e da attacchi pirateschi.

Dal XVIII secolo cominciò l’espansione verso la zona costiera, il cui impianto urbanistico, opera dell’architetto di origine lombarda Pietro Augustoni, si deve all’intervento di papa Pio VI (1779).

Di enorme importanza, per la storia nazionale, l’incontro che vi si tenne il 12 ottobre 1860, tra Vittorio Emanuele II, ospitato a Palazzo Laureati, e una delegazione di notabili partenopei che gli offrirono formalmente il Regno delle due Sicilie. Tre anni più tardi (1863) Grottammare venne collegata per ferrovia con Ancona e l’Abruzzo. L’avvento dei trasporti su rotaia diede ulteriore impulso allo sviluppo economico e demografico della cittadina.

(Fonte: Wikipedia, troppo pigro per riscrivere tutto)

In buona sostanza è un comune marchigiano come un altro, ma è carino e mi ci sono sempre trovato bene, ottima cucina e persone divertenti.
Sarà anche un’ottima occasione per testare l’app di WordPress per scrivere giusto una fesseria, sempre ammesso che la connessione dati funzioni (l’ultima volta è stato un delirio).

A bientot

 chiusoperferie

Annunci

2 commenti su “L’opinabile caso delle ferie Parte I

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...