2013: Un anno di letture

Il 2013 sta finendo e mi ero promesso di leggere molto di più, ciononostante impegni di scrittura, arti marziali e blog vari mi hanno distolto dai miei intenti.
Per il 2014 mi prometto non solo di sfoltire tutta la coda, ma di raddoppiare gli sforzi.
Leggere è un bene, leggere FA bene.

Quest’anno non ho letto moltissimo, rispetto al solito, questi sono i testi che mi sono passati davanti:

Bentesoi (Luca Fadda)
Nient’altro che amare (Amneris di Cesare)
Verso la luce (Andrey Dyakov)
Strix Julia (Cristina Lattaro)
Breve guida al suicidio (Giuseppe Galato)
Crisalide Rosa (Cristiana Pivari)
La prigione delle paure (Luca Fadda)
Egittologia facile (Bernardino de Vincenzi)

A cui aggiungiamo tutti i libri di Zerocalcare e Jenus, ma essendo fumetti non li faccio rientrare nella graduatoria: vincerebbero a mani basse.

Di seguito la mia classifica personale sui libri letti quest’anno e le motivazioni.

1) Crisalide Rosa (Cristiana Pivari)
Un libro bellissimo, divertente, romantico ma non melenso, con una protagonista sopra le righe, ma al tempo stesso reale e plausibile. Straconsigliato

2) Nient’altro che amare (Amneris di Cesare)
Una dura e toccante storia, una donna calabrese che ricorda la sua vita, costellata di delusioni, violenze, amori e figli. Uno splendido linguaggio fatto di delicate metafore alleggerisce eventi forti e dolorosi senza edulcorarli. Davvero magnifico.

3) Egittologia facile (Bernardino de Vincenzi)
Per me la sorpresa del 2013. De Vincenzi è stato così brillante alla Fiera del Libro di Torino che mi ha convinto ad acquistare questo bellissimo ‘bigino’ sull’Egitto. Interessante, divertente, intelligente. Per neofiti e per chi vuole leggere un testo originale sull’egittologia.

4) Bentesoi (Luca Fadda)
Il violento e oscuro noir di Luca Fadda mi ha conquistato, pur soffrendo nella parte iniziale diventa ben presto una vera e propria discesa all’Inferno.

5) Strix Julia (Cristina Lattaro)
Tremate, tremate, le streghine sono arrivate. Un originale mix di urban fantasy e romanzo di formazione, ma dai torni adulti. Eccitante, intimista, con alcune trovate davvero geniali.

E qua si chiude il 2013, mi frusterò a dovere per completare la coda e scrivere nuove recensioni, nel frattempo vi saluto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...