Il Cavalier Buffone: Siamo tra uomini…

Focus On:
-I protagonisti maschili-

E dopo le quote rosa, abbiamo quelle blu: gli uomini (e i nani) de Il Cavalier Buffone!

Il Viandante

Il Viandante

Protagonista e alter ego del lettore, un uomo senza memoria che sin dalle prime battute esprime confusione e curiosità verso il mondo che lo circonda e non riconosce. Un personaggio che definisco ‘neutro’, seppur dotato di una personalità dalle caratteristiche interessanti: invece di percepire racconti e informazioni facendole passare attraverso un filtro, le accetta e metabolizza, riservandosi di verificarne in seguito l’attendibilità.
Ogni cosa per lui è nuova, ma non dispera della sua amnesia anche grazie al supporto di Jamie Swift, la quale, con pazienza, prova a ‘rimetterlo in pista’ narrandogli tutto il narrabile di Finisterre.
Ispirato alla figura dell’Avatar della saga videoludica di Ultima, ne porta il soprannome: il Wanderer, infatti, è com’è noto il personaggio dei giochi ideati da Richard Garriott.
Non solo, la sua figura è altresì ispirata dal dipinto “Viandante sul mare di nebbia” di Caspar David Friedrich (1818), un quadro rimasto a lungo nella mia memoria per la sua capacità suggestiva e romantica.

«Credo che l’amore sia scritto dentro il nostro cuore e non ha bisogno di un ricordo per funzionare. Ti amo, e lo sento così forte che ho quasi l’impressione di averlo sempre fatto, come se fossi sempre stata qui, dentro di me»

 

Hector Von Glover

Hector VonGlover

Per quanto mi riguarda, il personaggio meglio riuscito del romanzo. Hector ha una lunga storia di taverniere nella città di Utopia, come viene svelato nel corso del libro, e ha un carattere… beh, è un po’ stronzo, a dire il vero, ma non malvagio.
Un’attività impegnativa da mandare avanti, la cucina, i dipendenti e tutte quelle monete in tasca a pellegrini e viaggiatori che vorrebbe passassero nelle sue. Hector è un personaggio buffo, al di là dei suoi modi rudi e dell’avidità che dimostra appena ne ha l’occasione, protagonista di molte gag e in possesso di un temibile rimedio segreto per far passare la sbronza.

«Non posso farci nulla, sono fatto così»

Jimmy Swift

Jimmy Swift

Ecco un altro personaggio che ho amato molto. Jimmy è un nano, nel senso di nano vero, inteso come razza (ne vengono mostrate tre in tutto il libro, gli elfi sono solo accennati), ma a differenza dei suoi simili non è interessato al commercio, bensì al crimine. Non dipingiamolo, però, come un delinquente assetato di sangue, Jimmy è un borseggiatore con poca fortuna, ma che ha trovato in Jamie una famiglia. Va a dire in giro che è sua sorella, dopo che questa gli ha dato il suo cognome, ma nessuno gli crede. Chissà perché. Incredibile ubriacone, ama la birra alla follia ed è protagonista di uno degli episodi che mi ha più divertito scrivere: la gara di bevute contro il nobile Asmodeus.

«Per un vero nano il rutto è un’arte»

Jozan Lightbringer

Jozan Lightbringer

Jozan. Jozan, Jozan, Jozan… Un personaggio molto divertente nei miei ricordi, perché apparteneva a un giocatore di Faerun’s Legends che mi stava particolarmente simpatico sul forum. Il nome era bello, lo usai in diverse occasioni per fare battute, lui gradiva e ringraziava. Da lì alla scelta di inserirlo nel libro il passo fu breve, anzi, istantaneo: Jozan DOVEVA essere nel romanzo.
Un paladino, di quelli classici, nobili e stereotipati, eppure capace di apprezzare l’umorismo e addirittura usarlo, senza esagerare e sempre nel rispetto dell’uniforme. Un bel personaggio che viene approdondito pian piano, uno dei meglio riusciti, per quanto ne so.

«In condizioni normali vi prenderei a testate, ma oggi sono molto paladino»

Koreg Dunsen

Koreg Dunsen

Noticina storica che non interessa a nessuno. I primi giorni in cui giocai su Faerun’s Legends non avevo molto da fare, non appena arrivai a Baldur’s Gate fui avvicinato da un esimio sconosciuto che volle chiedermi un favore, dietro cospicua retribuzione: consegnare un oggetto a un tizio di Waterdeep (che poi era sempre lui con un altro personaggio). Costui era Koreg Dunsen. Koreg era speciale, quando non c’era niente da fare s’inventava queste cose per passare il tempo e far giocare anche gli altri.
Un guerriero, così l’ho dipinto, forte e tosto come pochi altri, ma incredibilmente umano, socievole, amante della buona compagnia e con tante storie da raccontare.

«Non ascoltare le storie da taverna, almeno non quelle relative al Bosco della Morte. Ci siamo ben documentati e sono tutte fandonie, la verità è che nessuno sa cosa si celi in quel posto»

Vil D’Armand

Vil D'Armand

Vil era una vecchia idea, nacque per il precedente progetto che aveva per protagonista il solo Stevenus. Vil è un musico, ma anche un formidabile spadaccino, uno di quelli con cui scherzare e bere una birra, ma che se ti becchi in giro e gli fai un grave sgarro rischi grosso. E’ un bravo ragazzo con qualche problema famigliare e, soprattutto, è il maestro di musica di Jamie Swift, nonché fondatore dell’Accademia Musici Indigenti di Utopia.
Uno importante, insomma, loquace, amante delle belle donne e incapace di creare un titolo decente per le proprie canzoni.

«Stai suonando, non devi calcolare l’angolo convesso delle fondamenta di casa tua, per Zelos, sei un musico, non un ingegnere!»

Stevenus McSion

Stevenus McSion

Il Cavalier Buffone, tanto leggendario e noto nella vita quanto avvolto nel mistero al momento della sua morte. Innovativo, dotato di una dialettica travolgente, una splendida voce e una grande maestria con ogni strumento: questi gli ingredienti del suo successo a Finisterre.
Jamie esegue spesso parte dei brani contenuti nel suo ultimo lavoro, le Sonate di Mezzo Carattere. Alla sua storia e di come ha fatto a diventare famoso ho dedicato un intero capitolo, diviso in tre racconti.

«I demoni vengono la notte per portarmi in Paradiso»

***

E anche questa è andata, quote blu parificate.

Bar

Il Cavalier Buffone

Dove Acquistarlo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...