Ancora vivo, ma nessuno ci crede

Una volta scrissi un articolo scemo su come al blogger possa venire l’ansia da prestazione, della serie che deve assolutamente scrivere qualcosa altrimenti perde contatti, visibilità eccetera.

E’ vero. In questi mesi ho perso contatti perché non ho scritto nulla o davvero poco. Il punto non è che non ho più niente da dire, piuttosto la mie energie creative sono state dirottate su un altro progetto letterario che, mi auguro, possa vedere la luce entro primavera.

Si tratta di un progetto ambizioso, una scommessa dai costi comunque calcolati ma che mi ha portato via il bene più prezioso che un uomo ha: il tempo. Quindi va bene, potrei perderci dei soldini, pur senza finire sul lastrico, ma quel tempo non me lo ridarà nessuno. Se va male non sarà comunque perso, grazie a questa idea ho capito che la mia creatività, per quanto malata, non ha davvero limite.

A presto altre news.

Steampunk-Station

Annunci

2 commenti su “Ancora vivo, ma nessuno ci crede

  1. qualche volta veniva in mente anche a me, che il silenzio facesse perdere “spazio” rispetto ai condannati del web che postano a raffica, ma francamente non me ne è mai importato. Faccio quello che posso, a volte poco, a volte di più, ma sempre con i miei tempi e le mie priorità. Che possono essere familiari o creative, non c’è differenza, visto che la creatività fa parte del mio modo di vivere. Buon lavoro, Fabrizio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...